Vinci… la città di Leonardo

Share:
Condividi

Vinci dista da Olivanda 24 chilometri di strada statale.
E’ una delle “Terre del Rinascimento” per eccellenza, avendo dato i natali al grande artista e scienziato Leonardo da Vinci e si estende lungo la vallata del Montalbano, in provincia di Firenze, ospitando circa 14000 abitanti.

Il Museo Leonardiano, è arricchito da una biblioteca, nella rocca dei Guidi e dalla galleria privata “Museo Ideale Leonardo da Vinci di Arte, Utopia e Cultura della terra”, sempre ospitata nelle cantine del castello. Inoltre è ancora custodita, a due chilometri dal centro, la casa dove nacque e trascorse parte della sua infanzia l’autore della Gioconda.
All’interno della città di Vinci si possono inoltre ammirare le chiese di San Bartolomeo in Sovigliana e di Santa Croce.
A quattro chilometri dal capoluogo sorge invece l’antica pieve romanica di San Giovanni in Greti a Sant’Ansano, originaria almeno del X secolo, quando fu citata in un documento dell’imperatore Ottone III del 997.
Da sempre un florido centro agricolo, Vinci è famosa per la produzione di Chianti D.O.C.G. e di olio di grande qualità. Nell’ultimo secolo, però, si è affiancata alla produzione agricola un’intensa attività industriale che coinvolge i settori dell’abbigliamento, del legno, del confezionamento di alimentari, dei calzaturifici, oltre che le più tradizionali produzioni di vetro e ceramiche.
A soli 14 chilometri da Vinci, ma già appartenente alla provincia pisana, troviamo San Miniato,  un altro piccolo borgo medievale che sovrasta un colle lungo l’Arno tra Firenze e Pisa. Vale senz’altro la pena di farci una sosta, soprattutto tra ottobre e novembre in occasione della Mostra Nazionale del Tartufo Bianco o a luglio durante il Festival Internazionale del Teatro.

Nella zona ci sono diversi ristoranti tipici, alcuni segnalati sulla Guida Michelin, dove poter gustare le prelibatezze della cucina toscana.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>